BlaBlaCar: Cos’è e Come Funziona

BlaBlaCar è stata la prima app ad entrare nel mercato del Car Pooling.

È stata anche la prima app a rendere facile per ogni singola persona lo sfruttamento delle opportunità offerte da questo nuovo mercato.

Il motivo per cui BlaBlaCar ha avuto così tanto successo è che è diventato sinonimo di Car Pooling e, così facendo, ha contribuito a renderlo un fenomeno molto diffuso

L’app consente di noleggiare un’auto per la giornata e programmare le soste in diverse località della città, comprese università, parchi e aeroporti.

La differenza tra BlaBlaCar e Uber è che non è necessario avere un’automobile o essere in grado di guidarne una: è possibile organizzare il viaggio con qualcun altro che soddisfa queste due condizioni.

Ciò crea un’ovvia opportunità di co-creazione senza compromettere la qualità e un maggiore risparmio sui costi per tutte le parti coinvolte: si risparmia benzina facendo salire altre persone nell’auto.

BlaBlaCar: è un Modo per Risparmiare?

Ma BlaBlaCar consente davvero di risparmiare?

La risposta è sì, da entrambi i punti di vista.

Se scegli di essere un passeggero le tariffe sono sicuramente più basse rispetto al trasporto tradizionale.

Se scegli di essere il conducente puoi ottenere un contributo che ripaga parzialmente o integralmente le spese di viaggio.

Per poter guadagnare qualcosa però BlaBlaCar richiede che gli spostamenti non siano brevi e, soprattutto, “obbliga” un conducente ad ospitare nella propria auto degli sconosciuti.

C’è, però, anche un’altra soluzione ancora più interessante perché non prevede la condivisione del viaggio con terzi che, soprattutto in periodi di pandemia, è un ostacolo importante.

APPorta: Cose, non Persone.

Si tratta di APPorta: l’app che consente di trasportare piccoli pacchi o documenti per conto di aziende sfruttando il proprio itinerario.

APPorta è un innovativo progetto di Sharing Economy basato su web e applicazioni mobili (Android e iOS).

Consente alle aziende che devono spedire pacchi di individuare degli “APPorter”, che, dovendosi già spostare nella stessa direzione della destinazione di consegna, possono effettuare il trasporto recuperando parte delle spese di viaggio.

Il Progetto APPorta dunque aiuta a soddisfare molte di queste regole di sostenibilità dei trasporti in quanto:

  • favorisce il car sharing,
  • riduce l’impiego di veicoli di trasporti merci,
  • riduce il traffico (con conseguente riduzione di inquinamento e rischio di incidenti),
  • ottimizza gli spostamenti di chi, per necessità, deve spostarsi.

In questo modo, chiunque abbia necessità di compiere determinati itinerari, facendo delle piccole deviazioni rispetto ai percorsi originari, potrà non solo ottenere un risparmio benzina ma anche contribuire alla riduzione di consumo di carburanti e dell’inquinamento oltre che disporre di numerosi vantaggi.

Se ancora non sei un APPorter scarica la app per Android e iOS : il risparmio benzina ti aspetta… come e meglio di BlaBlaCar!